Che cosa sono le griglie antipiccione

2019-04-20 11.07.47 copia

Quando si fa la manutenzione e la pulizia dei pannelli fotovoltaici, spesso capita di imbattersi in ospiti indesiderati.

Può succedere che nelle intercapedini tra i pannelli e il tetto trovino rifugio vari tipi di volatili e che lì sotto facciano il nido. In città questo capita di solito con i piccioni.

Non si tratta di un problema che riguarda solo i pannelli solari in quanto i piccioni sono attratti dai tetti, soprattutto dagli anfratti dove trovano tepore, riparo e la tranquillità per nidificare: grondaie, colmi dei tetti, balconi, sottotetti e curve di gronda.

Se non è raro vedere sui condomini dissuasori meccanici per piccioni, con lo stesso principio sono state inventate le griglie antipiccione per pannelli solari, che impediscono l’accesso al di sotto dei pannelli.

Perché allontanare i piccioni dagli impianti fotovoltaici

La presenza di volatili, in particolare dei piccioni, è dannosa per la buona salute e per la resa degli impianti fotovoltaici e dei pannelli solari.

Non solo le loro deiezioni sporcano i pannelli, ma la presenza di nidi può causare surriscaldamento.

Spesso i nidi si trovano proprio nei pressi dei cavi, per il fatto che in quei punti c’è maggior calore. Durante le operazioni di manutenzione può essere necessario accedere ai cavi per controllare che non ci siano dispersioni e che l’impianto fornisca il meglio delle prestazioni. Se l’accesso è ostacolato dalla presenza di nidi, le operazioni diventano molto più lunghe, oltre che costose per il committente.

Inoltre, la sporcizia provocata da guano e piume, a cui si aggiungono spesso anche fogliame e polvere, crea una vera barriera che porta a una perdita di efficienza fino al 15%-30% .

La presenza di questi volatili obbliga a pulizie più frequenti e a manutenzioni più complesse con il rischio di avere un impianto che rende meno e che costa di più.

Come funzionano le griglie antipiccione

Le griglie antipiccione hanno la funzione di evitare che i volatili possano intrufolarsi negli anfratti tra i pannelli solari e il tetto per nidificare.

Si tratta di vere e proprie barriere anti intrusione che vengono agganciate lungo il perimetro esterno dei pannelli solari e scendono fino alla copertura del tetto come se fossero delle frange.

Sono estremamente adattabili a ogni tipo di tetto e a ogni curvatura del tetto stesso (come per esempio i coppi che hanno una forma bombata) e creano una barriera insuperabile da parte dei piccioni, senza necessità di procedere a  a tagli né a sagomatura della griglia stessa.

Investire una piccola cifra oggi con questa finalità, può essere un importante risparmio domani, quando i pannelli solari saranno da pulire e l’impianto da manutenere.

 

 

Questo sito utilizza vari cookie per un corretto funzionamento del sito e per le statistiche. Cliccando su accetto, acconsenti all'uso dei Cookie. In caso contrario consulta la nostra Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi